PineroloToday

Annovati, accolta la richiesta di oblazione dell'ex direttore

Si è conclusa con l'estinzione del reato, il tramutamento della sanzione in multa ed il pagamento delle spese legali l'udienza a carico dell'azienda che a lungo aveva operato a Frossasco

Si è conclusa con l’accoglimento della richiesta di oblazione del giudice Gianni Reynaud, presso il Tribunale di Pinerolo, l’udienza a carico della Annovati di Frossasco e, nello specifico, ai danni dell’ex direttore Sirio Meneghini. Attraverso tale manovra, il reato è stato estinto e sostituito da una sanzione pecuniaria di 516 euro, che per gli accusati va a sommarsi alle spese legali da pagare al Comune di Frossasco.

Si conclude così la vicenda che aveva portato ad un momentaneo sequestro dei locali dell’azienda, sanzione sospesa nel momento in cui la stessa si era impegnata a sostenere alcune opere di ristrutturazione sui camini. Nel corso dell’udienza, in ogni caso, sono state presentate delle misurazioni che attesterebbero la regolarità delle emissioni dell’impianto e l’assenza di sostanze nocive nell’aria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Moto trovata in un fosso a bordo strada: centauro morto nonostante i soccorsi

  • Perde il controllo dell'auto che invade la corsia opposta: scontro frontale, ragazzo grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento