PineroloToday

Villafranca, i Carabinieri sventano l'organizzazione di un rave party nazionale

Le forze dell'ordine, al lavoro sul territorio pinerolese sin dal mese di luglio, hanno fermato alcune macchinate provenienti dalla Lombardia: all'interno casse e materiale acustico

Sin dalla metà di luglio, sul territorio pinerolese ed in particolare sulle sponde del Chisone all'altezza di Villafranca, sono state poste in essere azioni di coordinamento finalizzate al monitoraggio ed alla prevenzione di rave party, che nel passato sono stati frequentemente organizzati sul territorio in questo periodo dell'anno. Città di Pinerolo, Procura della Repubblica, Guardia di Finanza, Carabinieri, Nizza Cavalleria e Polizia Municipale si sono quindi coordinati per avviare una efficace sinergia e per mettere in rete le diverse iniziative che ciascuno aveva programmato in questo contesto, con il benestare di Prefetto e Questura.

Azioni preventive che, puntualmente, si sono rivelate più che fondate con l'arrivo di agosto. Nei giorni scorsi, infatti, è stata segnalata la presenza di circa 200 ragazzi accampati in frazione Mottura, mentre ieri notte alcune macchine sono state fermate dai Carabinieri sul territorio pinerolese. All'interno numerosi giovani in arrivo dalla Lombardia, muniti di casse acustiche e materiale atto all'organizzazione di un rave. La destinazione della comitiva sarebbe stata proprio Villafranca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento