PineroloToday

Quattro giovani romeni in manette per induzione alla prostituzione

La banda, che operava tra Pinerolo e Bagnolo, adescava connazionali in patria con la falsa promessa di un lavoro in Italia. Accuse anche di violenza sessuale e lesioni personali

Si è conclusa con l’arresto di quattro giovani romeni, tutti di età compresa tra i 24 ed i 29 anni, ed altre nove denunce un’operazione da parte del nucleo operativo dei Carabinieri volta a sgominare una banda dedita all’induzione alla prostituzione. Le manette sono scattate tra Pinerolo e Bagnolo.

Secondo la ricostruzione operata dalle forze dell’ordine, i ragazzi arrestati adescavano giovani connazionali in patria con la promessa di trovar loro un lavoro in Italia, ma una volta abbandonato il loro Paese le donne venivano costrette a prostituirsi. E, quando si rifiutavano di farlo, venivano minacciate, poi picchiate ed a volte anche violentate o drogate.

I quattro giovani sono stati arrestati con le accuse di induzione alla prostituzione, violenza sessuale e lesioni personali. Nella loro rete erano finite sette giovani romene, di cui tre addirittura minorenni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

Torna su
TorinoToday è in caricamento