PineroloToday

Provincia, ad Usseaux presentato il progetto del marchio di origine locale del legno

Nel corso della manifestazione "LegninValle", andata in scena nel week-end, al centro dell'attenzione i temi della sostenibilità ambientale e della valorizzazione delle risorse forestali

La manifestazione “LegninValle”, andata in scena lo scorso week-end ad Usseaux ed organizzata da Provincia di Torino, Comune di Usseaux e Comunità Montana del Pinerolese, ha trattati i delicati temi della sostenibilità ambientale della filiera del legno e della valorizzazione delle risorse forestali locali. La rassegna ha proposto ai visitatori gli studi in atto ed risultati concreti già ottenuti in tema di trasformazione in filiera corta del legno proveniente da boschi a gestione forestale sostenibile certificata. Insieme a diversi altri Comuni del territorio, l’amministrazione di Usseaux gestisce infatti le foreste locali rispettando rigorosi standard di sostenibilità ambientale e sociale, conformi al Programme for Endorsement of Forest Certification Schemes.

Nell’ambito dell’Anno Internazionale delle Foreste, dalla manifestazione di Usseaux è partito un appello per lo sviluppo ed il rafforzamento della gestione forestale sostenibile certificata, sintetizzato in un documento proposto dal Sindaco, Elvio Rostagno. Nel corso del convegno “Esperienze a km0”, rivolto alle aziende della filiera foresta-legno, è stato presentato il progetto di marchio di origine locale del legno della Provincia di Torino e sono state messe a confronto significative esperienze di filiera corta in ambito nazionale. Il marchio è legato alla certificazione P.E.F.C. e presuppone inoltre la certificazione della catena di custodia, che consente la tracciabilità del legno, dalla foresta all’utilizzo finale sotto forma di carpenterie, mobili, serramenti, arredi per esterni ed interni, pavimenti.

“Nei 220.100 ettari di foreste del territorio provinciale è custodita una risorsa naturale ed economica che attende solo di essere valorizzata ed utilizzata in modo razionale e sostenibile – sottolinea Marco Balagna, Assessore provinciale all’Agricoltura e Montagna –. Gestire al meglio le foreste ed utilizzare legname non importato fa bene sia all’ambiente che all’economia locale montana. Il ruolo degli Enti pubblici, in questo caso, è centrale, perché possono spendere la loro credibilità per convincere gli operatori economici a dialogare e a fare sistema”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento