PineroloToday

Sanità, il territorio pinerolese farà parte della FS3 Torino Ovest

L'assessore regionale alla Sanità, Paolo Monferino, ha illustrato questa mattina le proposte di modifica al riordino delle aziende sanitarie. Saranno istituiti sei organismi, temporaneamente denominati "Federazioni sanitarie"

L’assessore regionale alla Sanità, Paolo Monferino, ha illustrato durante l'odierna riunione della IV Commissione consiliare le proposte di modifica al riordino delle aziende sanitarie e le integrazioni al Piano socio-sanitario. Uno degli elementi più rilevanti emerso riguarda l’istituzione di sei organismi, temporaneamente denominati “Federazioni sanitarie”, che svolgeranno funzioni interaziendali e che avranno i compiti di programmazione della rete ospedaliera e della rete distrettuale del territorio, gestione dei contratti del personale, supporto tecnico-amministrativo.

Le sei Federazioni proposte sono la FS1 Torino Sud Est (Asl TO 1 e TO 5, nuova AOU San Giovanni Battista), la FS2 Torino Nord (Asl TO 2 e TO 4), la FS3 Torino Ovest (Asl TO 3, AOU San Luigi di Orbassano, AO Ordine Mauriziano), la FS4 Piemonte Nord Est (Asl VC, BI, NO, VCO, AOU Maggiore della Carità di Novara), la FS5 Piemonte Sud Ovest (Asl CN 1 e CN 2, AO Santa Croce e Carle di Cuneo), FS6 Piemonte Sud Est (Asl AT e AL; AO SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria). Il territorio pinerolese passerebbe dunque dall'Asl TO3 a far parte della futura Fs3 Torino Ovest.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La proposta coincide con una effettiva razionalizzazione del sistema che ne beneficerà dal punto di vista economico ed organizzativo – spiega Monferino –. Quelle che abbiamo per il momento chiamato federazioni sono organismi che consentiranno la gestione integrata della rete ospedaliera, evitando le duplicazioni di attività e le sovrapposizioni di servizi e razionalizzando e liberando risorse che investiremo nei servizi territoriali e nell’area dell’integrazione socio-sanitaria. Tale configurazione, peraltro, garantisce anche la terzietà dell’ente sovraordinato rispetto al territorio e alla rete ospedaliera che dovrà gestire. Tutto ciò senza costi aggiuntivi, perché il personale che svolgerà le funzioni succitate verrà distaccato dalle aziende sanitarie ospedaliere e territoriali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Super-vincita al concorso a premi in tabaccheria: un fortunato si porta a casa 53mila euro

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

  • Tifoso interista scommette sull'eliminazione della Juve dalla Champions: vince quasi 10mila euro

  • Morte di Viviana Parisi, l'arrivo dei genitori da Torino e dei fratelli: martedì l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento